Tomas Cipriani

TomasSono nato a Roma e ho studiato filosofia alla Sapienza, con una tesi in filosofia morale. Ho vissuto a lungo in Germania e un po’ meno a lungo in altri paesi, mi piace viaggiare ma non sono un turista incallito. Se la mia voglia di conoscere mi ha portato ad imparare, sicuramente il mio desiderio di condividere mi ha portato ad insegnare: nel mio percorso professionale ho lavorato insieme a ragazzi con difficoltà sociale, con disabilità fisica e con stranieri di varia nazionalità. [continua…]

Diario e racconti Blog
Libri e letture Libri e letture
Poesie e liriche Poesie e liriche
Apprendimento e metodologie Apprendimento e metodologie
Strumenti da insegnante Strumenti da insegnante
   
Appunti di filosofia Appunti di filosofia
Appunti di storia Appunti di storia
Approfondimenti Approfondimenti
   
Contatti Contatti
Newsletter Newsletter
   

Appunti

Le ultime cose che ho scritto in questo sito:




 

La passeggiata

“La Passeggiata” di Robert Walser è un piccolo capolavoro. Il testo racconta una passeggiata, appunto, ma lo fa mostrando personaggi e situazioni comuni in modo straordinario. Più che essere accanto allo scrittore sembra di essere seduti sulla sua spalla.  Incipit:  Un mattino, preso dal desiderio di fare una passeggiata, mi misi il cappello in testa, …

Le parole sono finestre (oppure muri)

“Le parole sono finestre (oppure muri) – Introduzione alla comunicazione nonviolenta“, scritto da Marshall B. Rosenberg, è l’introduzione al metodo di Rosenberg per migliorare e sviluppare le connessioni empatiche. A volte gli esempi forniti, le frasi usate e le situazioni descritte suonano un po’ artificiali (non so se è dovuto alla traduzione), ma in generale …

Il cielo comincia in te

Il libro “Il cielo comincia in te” di Anselm Grün è una riflessione sulla vita partendo dalla propria umanità, cioè partendo dalle proprie debolezze, dalle proprie fragilità, dalle proprie emozioni. “La tua caduta sarà il tuo maestro” (p. 34), scrive. Con tutte le difficoltà e il dolore che questo comporta. Ed “è necessario restare con …