Bury me, my love – Guerra in Siria

Bury me, my Love («seppelliscimi, amore mio») è un gioco interattivo, in inglese, che racconta la storia di Nour, una giovane migrante siriana che fugge dalla Siria verso l’Europa, aiutata dal marito Majd, che però non può andare con lei.

Bury me, my love

Il gioco simula una conversazione su Whatsapp con Nour e le decisioni che la aiuteremo a prendere avranno un impatto forte sul proseguo della storia. Molte sono le variabili da tenere in considerazione: tempo, strade, condizioni di Nour (fisiche ed emotive). 

Bury me, my love

Bury me, my love è un serious game ben fatto che aiuta a comprendere la situazione della guerra in Siria e le condizione di chi cerca rifugio in Europa.

Il gioco può essere scaricato come applicazione per lo smartphone ed è realizzato da Arte.tv.

Share

Plague – Pandemic: sfidare la pandemia

Pensare alla peste o alle pandemie in un gioco può sembrare macabro e di cattivo gusto, ma in realtà aiuta a capire le dinamiche di diffusione e le difficoltà che vi sono legate.

Plague - Gioco sulla pandemia

Plague Inc. è un gioco per smartphone tra i più scaricati al mondo, con recensioni su The Economist, New York Post, Boston Herald, The Guardian e London Metro
Nel gioco dovremo diffondere delle pandemie, che e possono essere sia storiche sia casuali, con l’obiettivo di distruggere l’umanità. Avremo modo di gestire sia le modifiche degli organismi portatori della epidemia, sia i mezzi di trasmissione che gli effetti sull’uomo.
L’algoritmo che segue il gioco è ben accurato e realistico, tanto da aver suscitato molto interesse durante la diffusione del COVID-19.

Pandemic - Gioco sulla pandemia

Pandemic, invece, è un gioco collaborativo in cui saremo chiamati a contrastare la diffusione della malattia, mettendo su una squadra, dei laboratori e contrastando i possibili eventi negativi, in una lotta contro il tempo. Il gioco ha avuto così tanto successo da avere numerose espansioni e versioni. 

Pandemic Iberia - Gioco sulla pandemia

Una versione in particolare è consigliata per gli amanti della storia: Pandemic Iberia. In questo gioco ci troveremo catapultati nella penisola iberica di metà ‘800 e dovremo contrastare, con i mezzi dell’epoca, quattro malattie principali: malaria, tifo, colera e febbre gialla.

Share

Venti mesi – Fascismo e Seconda guerra mondiale

Venti mesi è un serious game gratuito, in italiano e in inglese, ambientato a Sesto San Giovanni durante l’occupazione nazi-fascista

Venti mesi

Il gioco, con una grafica molto particolare, si sviluppa intorno a venti racconti, che permettono di rivivere alcuni momenti della storia italiana, approfondendone l’aspetto personale ed emotivo

Venti mesi

Il gioco, realizzato dalla società We Are Müesli, è progettato per PC, Mac e Linux.

Share

Storie nere – Medioevo

Storie nere è un semplice gioco il cui scopo è scoprire il fatto che viene solamente accennato all’inizio del round.

Un giocatore presenta il caso e risponde alle domande degli altri giocatori dicendo solo “sì”, “no” e “non è rilevante”. In tal modo la vicenda viene sviscerata e il giocatore che per primo la risolve vince.
 
Storie nere - Medioevo
 
Di questo tipo gioco c’è una versione dedicata al medioevo, in cui le vicende e i crimini da risolvere hanno una connotazione storica. In questa variante, oltre alle nostre capacità deduttive, vengono testate anche le nostre conoscenze storiche.
 
Il gioco, semplice e veloce, oltre a essere divertente, può essere utilizzato con finalità didattiche, senza problemi. Inoltre, può anche essere giocato a distanza, senza perdere nulla.
Share

Cruciverba didattici

I cruciverba didattici sono degli ottimi esercizi per ripassare divertendosi. Come tutti i giochi didattici, anche i cruciverba sono in grado di utilizzare l’aspetto ludico per rafforzare conoscenze e sviluppare competenze.

Cruciverba didattici

Share

Escape room – La Grande guerra

La radio parlava di un serial killer e ormai anche tra i tuoi amici si è sparso il panico. Le vittime sono state trovate ridotte in modo raccapricciante e ogni volta il solito messaggio: “la cultura dà la vita, l’ignoranza la toglie”; accompagnata dalla firma “il Prof”.
Vicino alle vittime sono stati trovati indovinelli e quiz, come in un gioco spietato e macabro. E ora che hai ricevuto questo messaggio cominci a tremare.
Ti trovi nel Museo del Novecento a Milano e c’è una mostra sui Futuristi. Dalle vetrate vedi la città meneghina e il cielo azzurro lombardo, quel cielo per cui Alessandro Manzoni ha scritto “quel Cielo di Lombardia, così bello quand’è bello, così splendido, così in pace”.

Ti sei aggirato tra le opere assorto e quando ti sei seduto hai visto davanti a te i seguenti fogli che non hai esitato a leggere.

Di fianco alla poltrona vedi una valigetta nera. La valigetta ha un lucchetto a combinazione. Sotto la valigetta trovi questo messaggio.

Ti guardi intorno…

Una volta capito, inserisci il codice della valigetta.

Share