Logica formale

Le proposizioni: qualità e quantità

Le proposizioni possono essere distinte per:

qualità:
positive → esempio: il tavolo è quadrato
negative → esempio: il tavolo non è quadrato

quantità:
universali → esempio: tutti i tavoli sono quadrati
particolari → esempio: alcuni tavoli sono quadrati

Esistono pertanto quattro forme di premesse e conclusioni:
universale positiva → esempio: tutti i tavoli sono quadrati
universale negativa → esempio: nessun tavolo è quadrato
particolare positiva → esempio alcuni tavoli sono quadrati
particolare negativa → esempio: alcuni tavoli non sono quadrati

Tavola logica

Due proposizioni sono contraddittorie se l’una è la negazione dell’altra, cioè, se non possono essere entrambe vere e non possono essere entrambe false.

Due proposizioni sono contrarie se non possono essere entrambe vere, anche se possono essere entrambe false.

Due proposizioni sono dette subcontrarie se non possono essere entrambe false, sebbene possano essere entrambe vere.

L’opposizione tra una proposizione universale e la sua corrispondente particolare viene denominata subalternazione.

Da questo schema e da queste premesse si può logicamente inferire che:

Se A è data come vera: E è falsa, I è vera, O è falsa.
Se E è data come vera: A falsa, I è falsa, O è vera.
Se I è data come vera: E è falsa, mentre A e O sono indeterminate
Se O è data come vera: A è falsa, mentre E e I sono indeterminate
Se A è data come falsa: O è vera, mentre E e I sono indeterminate
Se E è data come falsa: I è vera, mentre A e O sono indeterminate
Se I è data come falsa: A è falsa, E è Vera, O è vera
Se O è data come falsa: A è vera, E è falsa, I è vera

Logica - John Locke

Quiz di riepilogo:

 
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*