La Signora dei Navigli

Vorrei chiederti

Vorrei chiederti
almeno una grazia
di andartene lontano senza ricordarmi.

Al tempo dei tempi,
quando le rive del Gange erano così vicine
io ero piena di vecchia sapienza.

Poi mi hanno lasciato sola
come qualcosa di cui non aver cura
e ne ho sofferto.

Sono sempre stata giovane
come una ragazza
ma la gente non mi ha tradotto
in nessuna lingua.

L’unica cosa che posso dire
è che non ho mai pianto
e da tempo ho smesso
di chiedermi il perchè
del mistero della vita.

Mi chiedo come mai la vita
si risveglia ogni mattina
quando io avrei giurato a tutti
che sarei morta ieri sera.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*