Nulla due volte

La poesia di Wisława Szymborska mi è arrivata in modo inaspettato. Un suggerimento al volo: «la conosci?». No, non la conoscevo e non pensavo che l’avrei apprezzata tanto.
La sua sensibilità, la sua ironia, le immagini forti e immediate, le parole piccole e care, anche grazie alle bellissime traduzioni di Pietro Marchesani.

Wislawa Szymborska

La prima poesia che ho letto è stata Nulla due volte, poi ho comprato diverse sue raccolte: “Vista con granello di sabbia”, “Discorso all’ufficio oggetti smarriti”, “Due punti” fino alla raccolta di tutte le sue poesie dopo la sua scomparsa.

Con la semplicità del linguaggio e il suo tocco leggero, riesce a parlare della condizione delle persone guardando la realtà da prospettive originali, come la vista da un granello di sabbia.

Queste sono alcune delle poesie che rileggo spesso:

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*