Veleni e sostanze tossiche

Cicuta

La cicuta è un veleno molto conosciuto nella storia, utilizzato, ad esempio, per uccidere Socrate. La cicuta è il nome comune di una pianta (Conium maculatum) che cresce spontanea nelle campagne italiane.

Cicuta

Il principio tossico di queste piante è la cicutina, un liquido oleoso, giallastro, con un odore che ricorda quello delle urine di gatto o di topo. La cicuta possiede diversi alcaloidi, composti organici contenenti azoto. La coniina, una neurotossina, è l’alcaloide più attivo e agisce a livello delle sinapsi che causano una paralisi graduale che porta alla morte per asfissia, in circa 3-6 ore.
La cicuta non è molto solubile in acqua ma lo è nell’alcool.

Cicuta

La dose mortale è di qualche grammo di frutti verdi o di una decina di foglie, circa 750 mg. La cicuta può uccidere anche se si ingerisce la carne di un animale morto avvelenato.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*