Arthur Schopenhauer

La vita

Nasce a Danzica il 22 febbraio 1788 in una famiglia ricca. Il padre è commerciante, la madre Johanna ama scrivere e riceve nel suo salotto gli intellettuali dell’epoca.

Nel 1793 quando Danzica (oggi Polonia) diventa una città prussiana, la famiglia si trasferisce ad Amburgo e poi in Francia. Schopenhauer viaggia molto, anche in Italia.

Nel 1805 il padre si suicida. La madre si trasferisce a Weimar, che era una città importante dal punto di vista culturale.

Arthur Schopenhauer

Schopenhauer, dopo aver studiato anche latino e greco, comincia gli studi scientifici e si avvicina alla filosofia. Nel 1811 si trasferisce a Berlino attratto dal filosofo Fichte.

Rompe con la madre che non vedrà mai più perché la accusa di essere eccessivamente frivola. Successivamente si trasferisce a Dresda dove scrive il suo capolavoro: Il mondo come volontà e rappresentazione, nel 1819.

Infine, dopo aver vissuto in diverse città, si trasferisce a Francoforte sul Meno, vivendo in solitudine.

La pubblicazione iniziale delle sue opere non riceve una grande accoglienza, poi la sua filosofia diventa una moda.

Muore nel 1860.

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*